Un Ritr’Atto Unico al Castello di Racconigi

SABATO 20 MAGGIO per la FESTA DEI MUSEI 2017

MUSEI IN CONTE(X)(S)T – Raccontare l’indicibile. “Non è sempre una favola”

andrà in scena nella Sala di Diana del Castello di Racconigi alle ore 18

 

 

 

 

 

 

 

UN RITR’ATTO UNICO_ La chiave dell’ascensore
liberamente tratto da Agota Kristof

Uno spettacolo di Anticamera Teatro
Con Chiara Cardea. Regia Marco Monfredini

La protagonista, una donna, attende.
Una chiave serve, di per sé, per entrare.
Una chiave può essere determinante per uscire.
Una finestra fa entrare la luce, gli odori e i suoni del mondo là fuori, nella pianura. Una finestra chiusa, chiude anche una porta. Ma di chi è la scelta? Una principessa aspetta il suo principe arroccata nel castello, vestita a festa. Un principe che forse non arriverà mai. E l’attesa è struggente.
Anche la donna, la protagonista, aspetta, ma non invano. Perché il marito, il suo principe, torna a casa tutte le sere, dopo il lavoro, e la ama. Fino a toglierle il fiato.
La principessa osservando lo specchio dell’attesa si ritrova vecchia.
La donna lo specchio non può più guardarlo.
Ma la principessa è triste mentre la protagonista è felice, perché l’attesa è una cosa meravigliosa, quando si è sicuri.
La pianura che un tempo era capace di regalare odori, suoni e forme idilliache ora viene divorata velocemente dalla città che avanza. Lo stesso avanzare con cui il marito si appropria del corpo della moglie. Un’iniezione e tutto passa, grazie all’aiuto e al potere della scienza.
La voce c’è per farsi sentire e la donna ormai vittima e carnefice, non permetterà all’oggetto del suo amore di privarla dell’ultima cosa che le è rimasta: la voce.
La voce per farsi ascoltare.
La voce per poter raccontare la sua storia.

INFO: POLO MUSEALE DEL PIEMONTE

_____________________________

Lo spettacolo è inserito all’interno di  “DUE RITR’ATTI UNICI”

Due atti unici liberamente tratti da “La chiave dell’ascensore” di Agota Kristof e dal testo “Happy old year” di Marco Monfredini.
Due ritratti unici che raccontano le storie, apparentemente distinte, di una donna e di un uomo.

Entrambi sono chiusi in una stanza.
Entrambi osservano e commentano il loro mondo.
Entrambi guardano da una finestra.
Entrambi vengono guardati da una finestra.
Tutti e due aspettano qualcuno e che qualcosa accada.

Due storie che vivono e respirano l’una dentro l’altra contaminandosi reciprocamente. Due storie che dialogano a distanza lanciandosi messaggi in bottiglia.

DUE RITR’ATTI UNICI
una produzione Anticamera Teatro
ideazione Marco Monfredini
di e con Chiara Cardea e Marco Monfredini
voce fuori campo Salvo Montalto
tecniche e organizzazione Valentina De Luca

Due ritr’atti unici è uno spettacolo per appartamenti, spazi teatrali, luoghi non convenzionali.

Vuoi organizzare una serata speciale a “casa” tua? Far vivere e vibrare il teatro tra le pareti del tuo appartamento, del tuo locale o di qualsiasi altro posto che pensi sia adatto? Due ritr’atti unici è pronto a raggiungerti in tutta ITALIA!