23 Novembre iniziativa di solidarietà

Anticamera Teatro, alla luce degli ultimi accadimenti e delle conseguenze derivate dall’ultima guerra nella Striscia di Gaza che ha peggiorato sia le condizioni politico-economiche della zona sia la vita della popolazione nella Striscia e nei Territori Occupati della Cisgiordiania, sta attualmente lavorando per auto-finanziare la realizzazione di due nuovi progetti in Palestina, credendo fermamente che il teatro, e la cultura in generale, sia uno strumento indispensabile per la ricostruzione in contesti dove la guerra (e l’occupazione militare), oltre a portare distruzione e stravolgimento, lascia soprattutto traumi nelle persone, specialmente nella fascia meno protetta dei minori.

I PROGETTI

“1.0 PER GAZA” è un progetto di solidarietà in favore dei bambini e giovani di Gaza principali vittime delle conseguenze dell’ultima recente guerra con stress post-traumatici e che verrà realizzato nei prossimi mesi compatibilmente con l’apertura egiziana del Valico di Rafah attualmente chiuso a causa degli ultimi attentati nella penisola egiziana del Sinai.

L’associazione palestinese PPYU operante nella Striscia di Gaza, alcuni mesi fa ha invitato professionisti interessati alla Palestina che abbiano competenze specifiche nel campo del teatro, per partecipare attivamente alla costruzione di laboratori e attività destinate ad operatori culturali e ai ragazzi e bambini della Striscia di Gaza. Anticamera Teatro nelle figure di Marco Monfredini, regista della compagnia e Valentina De Luca, organizzatrice, hanno dato la disponibilità a partire per la Striscia e a lavorare con i ragazzi dell’associazione palestinese PPYU per costruire insieme delle attività di auto-formazione che forniscano agli operatori palestinesi nuovi strumenti che implementino e rafforzino quelli già esistenti, operando in uno stato attuale di emergenza umanitiaria e per creare collaborazioni con associazioni locali che ci permettano in futuro di realizzare degli scambi con giovani italiani.

“2.1 IL TEATRO E L’OCCUPAZIONE” è per formare e lavorare con un gruppo di artisti in Cisgiordania per utilizzare il teatro come strumento di crescita e di resistenza non violenta all’occupazione e verrà realizzato tra la primavera e l’estate del 2015.

Anticamera Teatro forte dell’esperienza progettuale di bordermindproject realizzata nel 2012 nei Territori Occupati Palestinesi della Cisgiordania nel campo rifugiati di Balata nei pressi di Nablus, è pronta per approdare nuovamente in Cisgiordania con una nuova esperienza in campo artistico teatrale . L’obiettivo è di formare un gruppo di lavoro con artisti palestinesi per una condivisione di competenze nell’intento di creare un progetto artistico comune.Vogliamo  creare ponti attraverso la cultura, il teatro e altre forme artistiche e lavorare insieme nella costruzione di performance che uniscano idee e creatività potendo affrontare argomenti universali attraverso il linguaggio performativo.Vogliamo abbattere le barriere, innanzitutto culturali, sfruttando il linguaggio teatrale.Vogliamo utilizzare la lingua araba, italiana e inglese sperimentando la fusione di linguaggi.Vogliamo utilizzare testi di scrittori italiani e arabi e contaminazioni con i nuovi linguaggi derivati dai media.Vogliamo aprire la possibilità a qualunque altro tipo di competenza che sia in grado di fondersi in un processo creativo, ma soprattutto abbiamo l’ambizione che il teatro possa essere uno strumento per la rivoluzione culturale di qualsiasi paese.

Qui i dettagli per partecipare al pranzo di solidarietà:

Domenica 23 Novembre ore 12,30

CASCINA GOVEAN  Via Marconi 44/b Alpignano

PROGRAMMA Libero

Introduzione | Pranzo | Breve Presentazione dei progetti – Mostra Fotografica 100% Palestina al piano superiore | Disponibile la visione di materiali foto-video di progetti già realizzati a chi è interessato|

Pranzo+contributo 30 Euro

MENU’
2 Antipasti : Flan di vedure con vellutata al taleggio / Sfogliatina salsiccia e radicchio
Risotto ai funghi
Lonzino lardellato con contorno di patate al forno
Acqua
Vino
Caffè
Amaro

Possibilità, su richiesta, di portate alternative per vegetariani/vegani.

Ora non ti resta che prenotare per te e i tuoi amicii! E’ necessaria al più presto una conferma del numero di persone!
Via mail : anticamerateatro@yahoo.it
Via telefono : 3206953243 (orario pomeridiano)

Grazie del sostegno!
www.anticamera.com
http:/bordermindproject.wordpress.com